DIMAGRIRE MANGIANDO LENTAMENTE!


Quante volte ci capita di mangiare un panino "al volo", oppure un'insalata "veloce"?

Magari succede che scegliamo una fonte di cibo salutare, ma poi, nonostante il nostro impegno, non vediamo i risultati e ci sentiamo ancora più gonfi.

Questo accade perché, anche se scegliamo la portata più sana del mondo, dobbiamo imparare a mangiarla in modo intelligente!

Mangiare lentamente è la prima regola per iniziare a perdere peso!

DIGESTIONE:

Il nostro corpo inizia a digerire già dal momento della masticazione grazie all'azione della saliva. Quando mastichiamo lentamente produciamo più salivazione e riduciamo in pezzetti sempre più piccoli il cibo che ingeriamo.

E' molto logico a questo punto pensare che più riduciamo il cibo e più sarà facile digerirlo!

Alleggeriremo quindi il lavoro allo stomaco.

E' stato dimostrato che per una buona digestione dovremmo riuscire a masticare un boccone per almeno 20 volte, e partendo da qui, andiamo a vedere quali altre reazioni interessanti si innescano per aiutarci nel dimagrimento...

SENSO SI SAZIETA':

Il senso di sazietà, arriva al cervello sotto forma di impulsi nervosi da parte dello stomaco, e questo avviene dopo circa 20 minuti da quando abbiamo iniziato a mangiare.

Essendo un processo molto lento, solitamente arriviamo ad un punto in cui ci sentiamo improvvisamente stra pieni da un momento all'altro!

Cosa è successo?

E' successo che, avendo mangiato velocemente, abbiamo ingerito in quei 20 minuti molto più cibo del dovuto, ma, essendo molto lento il processo, non ce ne siamo accorti in tempo!

Quindi, mangiando lentamente, in quei 20 minuti ingeriremo sicuramente meno cibo, in pezzetti più piccoli, e, quando sarà il momento in cui sentiamo il senso di sazietà, ci saremo regolati per tempo!

ACCUMULO DI ARIA:

Mangiando velocemente, e non riducendo in pezzetti sufficientemente piccoli il cibo, introduciamo automaticamente grandi quantità di aria!

Come accade quando respiriamo velocemente, il nostro corpo accumula gas nello stomaco che contribuisce a farci sentire ancora più gonfi, oltre che eccessivamente pieni.

Tutto questo genera problemi di gastrite, reflusso e cattiva digestione, creando come conseguenza un fastidioso gonfiore addominale.

Per evitare questo accumulo di gas, dobbiamo imparare a masticare lentamente e in pezzi molto piccoli ogni nostro boccone, respirando tra un e l'altro, creando in questo modo un flusso di aria continuo di inspirazione ed espirazione, che, mantenendo un ciclo fluido e rilassato, impedirà questo accumulo d'aria!

E' molto utile bere un sorso d'acqua ogni tanto durante il pasto...sfatiamo il mito del non bere quando siamo a tavola!

Se mentre pranziamo o ceniamo, introduciamo liquidi oltre che solidi, la nostra digestione sarà facilitata, e ci ritroveremo a mangiare di meno avendo introdotto anche l'acqua nel nostro pasto, che ha quindi contribuito alla percezione del senso di sazietà!

Quindi bevi! Non privarti dell'acqua, è il carburante numero uno del nostro corpo, ogni processo interiore funziona prima di tutto grazie all'acqua, non ci sono motivi per non bere mentre mangiamo!

ASSAPORARE REALMENTE IL CIBO:

Quante volte abbiamo tantissima voglia di un alimento, e poi, una volta che ce lo troviamo davanti, non ci concentriamo nemmeno più sul suo sapore, pensando a finirlo più velocemente possibile!

Ogni giorno mangiamo facendo tutt'altro: lavorando, guardando la tv, muovendoci, pensando ad altro, e non ci concentriamo mai realmente su quello che stiamo facendo, cioè...mangiare!

E' un po' come se lavorassimo con la testa completamente da un'altra parte: in questo caso, renderemo al meglio nel lavoro? Non credo...serve la nostra massima concentrazione.

Ebbene, se siamo a dieta, e vogliamo dimagrire, serve la nostra partecipazione.

Mentre mangiamo dobbiamo goderci quel momento, altrimenti non ci sentiremo mai appagati dal cibo, e, come succede spesso, non essendo stati presenti, non ci sentiremo soddisfatti, e ne vorremo sempre di più, creando così le dipendenze alimentari!

Proviamo a pensare alla pizza del sabato sera: è tutto il giorno che pensiamo a quella pizza, magari mangiamo pochissimo durante il giorno per riuscire a godercela appieno quando sarà il momento, arriviamo al ristorante, ordiamo la nostra pizza, arriva al tavolo e.....non pensiamo ad altro che a finirla più velocemente che possiamo!

Ma come? Tutto il giorno a pensare a quella pizza e poi non vedi l'ora di finirla? Di farla sparire?

Ti rendi conto di quanto sia un controsenso tutto questo?

Quello che dovremmo fare è godercela quella pizza!

Proviamo a fermarci un attimo:

...guardiamo la pizza sul nostro piatto, sentiamone il profumo, osserviamone un attimo i colori, tastiamo la consistenza della crosta, poi cominciamo a tagliarla, mettiamo in bocca il primo boccone, e lentamente, cominciamo a masticarla distinguendone i sapori, gli ingredienti, la mozzarella filante, il pomodoro, la diversa consistenza tra i due, e vivendo realmente questo momento tanto atteso. Poi, un respiro, e di nuovo un altro boccone, ma lentamente, respirando tra uno e l'altro, e continuando a concentrarci sulle nostre sensazioni.

Noteremo, continuando a mangiare in questo modo, che il sapore cambia in base a quanto ci stiamo saziando, e gli ultimi bocconi non ci daranno più la stessa soddisfazione dei primi. A questo punto sarà arrivato il momento di fermarci!

Questa consapevolezza ci mette in contatto con quello che realmente vuole il nostro corpo, e scopriremo di aver bisogno di molte meno calorie di quelle che abbiamo sempre ingerito, avviando così il nostro processo verso il dimagrimento.

Perché ti ho parlato di pizza?

Non perché volevo scatenare un'abbuffata improvvisa, ma perché attraverso l'analisi di un alimento che probabilmente ti piace molto, posso aiutarti a provare realmente la sensazione di appagamento che ti ho descritto: se ti avessi parlato di petto di pollo con le verdure lesse non sarebbe stata la stessa cosa giusto?

Bene, ora che abbiamo capito come mangiare consapevolmente, proviamo ad immaginare quanti sapori, colori, sensazioni possono appartenere al cibo.

Imparerai che la frutta e la verdura, nei loro mille colori, con caratteristiche diverse e proprietà nutritive essenziali per in nostro benessere, possono avere sapori unici e meravigliosi: imparare a mangiare sano, non significa mettere nel piatto una porzione di broccoli, significa imparare a conoscere le sensazioni che quei broccoli generano nel nostro cervello, e trarre appagamento da ciò che scegliamo consapevolmente di mettere nel piatto!

Se i broccoli non ci piacciono scegliamo qualcos'altro, gli alimenti sani sono davvero tantissimi.

Per dimagrire bisogna MANGIARE!

Bisogna imparare ad essere presenti e consapevoli in quello che stiamo facendo, e mangiare deve diventare un piacere!

Solo così impareremo ad avere un sano rapporto con noi stessi.

Ogni nostra scelta di vita, deve essere presa da noi piena partecipazione, non lasciamoci guidare dal pilota automatico.

Le scelte di oggi creano il futuro di domani! Fai quelle giuste, e diventerai la versione migliore che puoi essere!

#alimentazione #cibo #dieta #dimagrimento #masticarelentamente #digestione #gastrite #reflusso #gonfiore #salute #benessere #consapevolezza #stiledivita #frutta #verdura #pizza