Chi sono?

Ciao e benvenuto nel mio mondo!

Mi chiamo  Michela e sono un'insegnante e una scrittrice.

Il mio percorso è iniziato come ballerina professionista nel mondo dello spettacolo, per poi passare all'insegnamento certificandomi come insegnante di Yoga, Pilates, Fitness e Danza.

Nel 2016 ho pubblicato il mio primo romanzo, "Sette colori per Sofia", e non nascondo che ho altre idee in cantiere...

Se dovessi descrivermi in una parola sceglierei un verbo, e sarebbe... creare.

La mia testa è in continuo movimento, e di conseguenza il mio corpo, e proprio per questo ho deciso di creare questo mio spazio online, per poter condividere ciò che mi appassiona e ciò in cui credo fermamente.

Yoga: il mio viaggio

Lo Yoga c'è sempre stato.

 

In un certo senso credo che ogni cosa che cerchiamo disperatamente sia sempre accanto a noi, ma non ponendoci la nostra attenzione, non la vediamo.

Per anni ho cercato qualcosa che potesse farmi sentire centrata quando gli eventi della vita mi mettevano a dura prova.

 

Ho iniziato lavorando come ballerina in teatro e televisione, e negli anni in cui facevo questo tipo di vita le cose cambiavano continuamente.

Città, case, coinquilini, lavori, colleghi.

Ogni esperienza lavorativa significava ricominciare da capo, audizioni continue, aspettative, delusioni, gioie, pianti, momenti in cui mi sentivo invincibile e altri in cui sarei voluta sparire.

In tutto questo, nel bel mezzo delle difficoltà, quando mi sembrava di essere in balia degli eventi senza ancore, io semplicemente allungavo il corpo.

Dietro le quinte, in una camera d'albergo, in attesa di una chiamata lavorativa, nel bel mezzo di un provino...e quell'allungarmi costantemente, allungava anche la mia mente, distendeva i pensieri, rallentava il mio battito cardiaco, mi permetteva di rilassarmi, focalizzarmi, visualizzare e affidarmi a qualcosa di superiore.

Quello, era fare Yoga.

Ma ancora non lo sapevo.

Quella era connessione con il mio corpo, era sentire il respiro salire e scendere, sentire le mie emozioni e parlare a me stessa dicendomi "andrà tutto bene".

Lo Yoga non è altro che questo, connessione.

Negli anni ho provato tante lezioni di Yoga, e devo ammettere che non ne sono rimasta entusiasta subito, anzi, facevo miliardi di lezioni di prova per poi non ritornare mai al centro dove ero stata. Ma per qualche strano motivo tornavo a provare un'altra lezione qualche mese dopo.

Era come se il mio cuore mi dicesse "è questa la tua strada, prova ancora, ancora un'altra volta". Come un'audizione che va male, ma tu non ti fermi, e ne provi un'altra, e un'altra ancora, perché sul tuo cuore vuole che tu faccia esattamente quello.

Così dopo anni, in seguito a un grande periodo di cambiamento della mia vita, ci ho riprovato, ho trovato una scuola di Yoga specializzata nello Yoga dinamico, il Vinyasa, mai provato prima, e mi sono detta "andiamo".

Beh, quella possiamo definirla essere stata l'audizione decisiva e finalmente "mi hanno presa", o meglio "mi sono fatta prendere", e mi sono perdutamente innamorata di questa disciplina!

Mi sono talmente appassionata da volerne sapere di più, così dopo poco tempo mi sono iscritta al mio primo Teacher Training, e ho scoperto che oltre a praticarlo con la massima consapevolezza e conoscenza, lo volevo insegnare.

Bene, eccomi qui.

Se c'è una cosa che ho imparato negli anni, è proprio questa, mai smettere di provare.

Tentare è un modo per capire ancora meglio e ancora più intensamente chi vogliamo essere.

 

Se riuscissimo ad ottenere qualcosa al primo tentativo che valore avrebbe quello che otterremmo?

Lasceremmo perdere subito.

Avrebbe vita breve.

Come quando acquisti qualcosa senza spendere troppi soldi, te ne dimentichi in fretta. Se invece hai risparmiato per mesi o anni troverai il massimo beneficio dal suo acquisto.

Ciò che è sudato diventa parte di noi, e a quel punto ci cambierà completamente.

Quindi, la regola numero uno è proprio questa:

Prova!

Più e più volte!

Finché non sarai davvero sicuro che quella sia la tua strada.

 

La vita ti mette alla prova proprio per questo, e se ti fa ottenere qualcosa velocemente lo fa solo per regalarti un'esperienza.

Ciò che arriva dopo la lotta è vita.

Da dove arrivo?

Ho iniziato la mia carriera come ballerina nel 2009, diplomandomi all'accademia

S.P.I.D (Scuola Professionale Italiana Danzatori) 

 

da qui è partita tutta la mia esperienza.

Televisione:

 

Inizia la sua carriera lavorando nei corpi di ballo di programmi Rai e Mediaset, partecipando a: "I Migliori Anni" (Rai 1), "Il Grande Fratello" (Mediaset), "Miss Italia" (Rai 1), "Che Tempo che fa" (Rai 1). 

Musical:

 

Continua il suo percorso nel mondo del musical, lavorando per quattro anni con la compagnia "Peeparrow"  di Massimo Romeo Piaparo, negli spettacoli coreografati da Bill Goodson:

"Il Vizietto - La Cage Aux Folles" (per tre stagioni teatrali, tournée italiana), e "Sistina Story" (Teatro Sistina, Roma), lavorando, nel corso delle edizioni, con artisti come Massimo Ghini, Cesare Bocci, Enzo Iacchetti e Marco Columbro, Pippo Baudo ed Enrico Montesano.

Esperienze internazionali:

 

Lavora a New York e Miami, prima nel corpo di ballo del "Coney Island Luna Park" di Brooklyn, (New York), successivamente sulle navi da crociera "Royal Caribbean Cruises" (Itinierario: Florida, Caraibi, Europa).