ILEO PSOAS: Il messaggio del muscolo dell’anima


Tutti noi abbiamo sentito parlare almeno una volta dell’Ileo Psoas, o se non lo conosciamo, per lo meno possiamo averne sentito infiammato e quindi subire le conseguenze negative di un’infiammazione a questo livello.

CHE COS’È LO PSOAS?

L’Ileo Psoas, detto più comunemente Psoas, è il muscolo dell’anca responsabile della flessione della coscia verso il busto, connette quindi anteriormente la parte superiore del corpo a quella inferirore innervandosi dagli obliqui (muscoli laterali della parete addominale) al quadricipite (muscolo della coscia). Perché è così importante? Tutti i nostri movimenti principali, camminare, fare le scale, alzarci da una posizione seduta a una in piedi, vanno a coinvolgere principalmente lo Psoas rendendolo responsabile di ogni nostro cambiamento di posizione, tant’è vero che molto spesso si infiamma proprio quando camminiamo troppo.

Questo suo importante ruolo, insieme al fatto di essere connettore principale tra arto inferiore e parte centrale del corpo, lo denomina “muscolo dell’anima”. Questo nome è dato dal fatto che si dice sia connesso con il nosto istinto primordiale di sopravvivenza e di fuga in momenti di paura, essendo il primo muscolo che attiviamo nel momento in cui ci mettiamo a correre per scappare da qualcosa, e per questo è definito come la sede delle nostre paure, il punto del corpo in cui mettiamo tensione quando dobbiamo affrontare un cambiamento nella nostra vita, rendendoci “pronti alla fuga”.

IL MESSAGGIO DEL NOSTRO PSOAS

Quando questo muscolo dell’anima si infiamma, porta con se sempre un grande messaggio. Se osserviamo attentamente la nostra vita, possiamo renderci facilmente conto che questo muscolo riflette palesemente le tensioni che stiamo vivendo a livello lavorativo, o familiare, o personale, verso un cambiamento improvviso o difficile da vivere.

Lo Psoas si infiamma per un eccesso di tensione, stiamo troppo sulla difensiva, ci stiamo proteggendo da qualcosa che sembra minare la nostra sicurezza.

Prova a chiederti:

- C’è qualcosa in questo momento della mia vita verso cui sto ponendo resistenza?

- C’è qualcosa che sta minando la mia libertà o la mia serenità?

- Ho paura di qualcosa che sta cambiando il mio stile di vita o il mio rapporto con qualcuno?

Molto spesso attraverso queste tre domande, potremmo scoprire la fonte della nostra tensione. Ascoltarci ed essere onesti con noi stessi non è mai facile, e il nostro corpo ci lascia continuamente segnali e messaggi sottoforma di tensioni. Lo Psoas infiammato ci impedisce di avanzare al livello successivo, di fare un passo in avanti, ci immobilizza nel punto in cui siamo perchè noi stessi abbiamo timore nell’avanzare.

ALLUNGARE LO PSOAS

Agendo a livello fisico sul suo allungamento, andremo a cambiare il nostro modo di vedere determinate situazioni in modo profondo e naturale. Lo stretching allo Psoas crea una sensazione positiva alla nostra mente, e ci porta a “lasciar andare”. Questa sensazione fisica si ripercuote a livello mentale, creando un senso di fiducia verso quello che verrà, facendo si che ci affidiamo con più facilità agli eventi della vita, e solo con profonda fiducia e accettazione, possiamo raggiungere il nostro livello successivo, la nostra tranquillità e la nostra evoluzione. Quindi, quando sentiamo le anche infiammate, doloranti, analizziamo la situazione che stiamo vivendo, impariamo a leggere il nostro corpo come una mappa.

Ogni tensione muscolare, ci svela importanti verità su chi siamo. So che sembra assurdo da pensare, e molto spesso si tende a negare questo aspetto credendo che basti solo un po’ di terapia, e non è del tutto sbagliato. Cosa crea la terapia al nostro cervello?

Fiducia.

Affidarci alle cure mediche crea in noi un senso di protezione e fiducia verso la guarigione, e questa componente è fondamentale per iniziare a stare meglio. Basta osservare chi segue terapie senza credere nella loro efficacia, ci metterà moltissimo tempo a guarire. Quello che sostengo è che ogni cura sia fondamentale, ma lo sia anche per ciò che innesca nella nostra mente nel momento in cui ci affidiamo ad essa, e credo che questa sia la vera chiave per la guarigione. Questo è ciò che sperimento ogni giorno sul mio corpo e quello dei miei clienti. Questa è la mia esperienza, e credo fermamente che solo avendo una buona connessione tra la mente e il corpo, si possa raggiungere la piena consapevolezza di noi stessi.

Ora, se stai soffrendo per lo Psoas infiammato, ecco una breve pratica Yoga dedicata proprio a distendere il nostro muscolo dell'anima.

Stendi il tappetino, connettiti con te stesso e mentre segui le posizioni con fiducia e abbandono.

#psoas #anche #infiammazioni #terapia #stress #mente #corpo