NUOVO ANNO: COME RISPETTARE I BUONI PROPOSITI!


BUON 2018!!!

Un nuovo anno è iniziato, e con esso, tutti i nostri nuovi obiettivi, quelli che, chissà per quale motivo, fino a ieri non sarebbero mai stati realizzati, ma oggi....eh oggi, è un nuovo anno, e allora si che faremo tutto quello che ci siamo prefissati!

Si, mi iscriverò in palestra, si, inizierò a mangiare sano, perderò 5 kg entro la prima settimana di Gennaio, partirò per un viaggio alla ricerca di me stesso, mi impegnerò ad essere più calmo, meno stressato, più organizzato, meno pigro, più grato, meno negativo ecc. ecc. ecc...

Tutto molto bello, ma la verità qual'è?

La verità è che arrivati a Febbraio (per qualcuno anche prima), ci ritroviamo ad aver già abbandonato quelle lezioni in palestra perché "ho male dappertutto", la dieta diventa un vecchio ricordo perché "eh scusa, mangiare è una delle gioie più grandi della vita", il viaggio mistico costa troppo, la vita è troppo frenetica per rimanere calmo, lo stress mi perseguita e in fondo "io voglio di più, essere grato vuol dire accontentarmi!".

Quante parole cambiano nella nostra testa passato l'entusiasmo del nuovo anno!

Non sei forse stanco di vederti partire alla grande per poi lasciare tutto indietro?

Allora, basta con i finti buoni propositi a scadenza, ecco qualche pratico consiglio per iniziare a tenere fede a ciò che promettiamo, e smettere di arrivare a fine anno ripetendo sempre gli stessi schemi.

1) SCRIVI I TUOI PROPOSITI:

Scrivere i tuoi proposti su un foglio, una lavagna, o qualsiasi cosa tu abbia sotto gli occhi ogni mattina, ti aiuterà a ricordarti che ti sei fatto una promessa. Ce l'hai lì, scritto davanti a te, e se non rispetterai il patto fatto con te stesso, l'unico a rimetterci sarai proprio tu. Non il collega che non sopporti, o il vicino di casa invadente.

Chi pagherà le conseguenze di ciò che non porti a termine, sarai sempre e solo tu. Quindi non lamentarti se ti ritrovi sempre al punto di partenza, ogni cambiamento, che sia piccolo o grande, richiede impegno.

Se non sei disposto ad impegnarti con te stesso, strappa pure quel foglio, non servirà a niente tenerlo lì davanti a te.

Scrivere aiuta a concretizzare quello che è presente nella nostra testa, a renderlo reale. finché una cosa la pensiamo, rimane inconsistente, ma una volta che la osserviamo scritta, aumenta la sua importanza.

2) PONITI UNA DOMANDA OGNI VOLTA CHE STAI PER CEDERE:

Sei a dieta, stai attento a quello che mangi, quando ad un tratto, ti ritrovi davanti alla televisione alle 22:30, annoiato, e il tuo sguardo va immediatamente al freezer. Ed eccolo lì, il barattolo natalizio di Nutella, quello con il tappo dorato, quello che ti è stato regalato e tu solitamente eviti di comprarlo perché sai già come va a finire. E' lì, davanti a te, che ti guarda con occhi languidi, e tu sei lì, davanti a lui, che ricambi quello sguardo. E' a quel punto che sc