VOGLIA DI DOLCI? 4 TRUCCHI PER TENERLA A BADA!


Dolci! La debolezza della maggior parte di noi (me compresa).

Cominciamo con una bella notizia, specialmente se siamo a dieta: non dobbiamo eliminarli dalla nostra alimentazione!

Esatto hai letto bene, il nostro corpo ha bisogno di zucchero, specialmente il cervello, ed eliminarlo drasticamente dalla nostra dieta, non farà altro che accumularne la voglia causando nel tempo, una trasgressione che comporterà quasi sicuramente notevoli conseguenze.

Quello che dobbiamo fare, è imparare a mangiarne nelle giuste quantità!

Lo so, non è facile, ma ecco qualche semplice trucchetto che potrà aiutarti a trovare il giusto equilibrio senza rinunciare ai tuoi dolci preferiti.

1) METTILI IN UN PENSILE CHE APRI MOLTO RARAMENTE:

Sembrerà banale, ma avere sotto gli occhi ogni giorno il responsabile principale del nostro sovrappeso, non ci aiuterà a ridurne il consumo, ma ci porterà all’interno di uno schema di cui diventiamo addirittura inconsapevoli.

Guidati da un pilota automatico, saremo portati ad andare al solito posto, prendere la solita barretta di cioccolato, e divorarla davanti alla tv come ogni sera.

Scegli un posto che ti salti meno all’occhio, magari non proprio in cucina, in un’altra stanza, in un luogo che sia più difficile da raggiungere quotidianamente.

Noterai che, se il percorso che devi fare per andare a prendere la barretta di cioccolata è diverso dal solito, sarà fuori dalla tua solita routine, e questo porterà il cervello a ragionare più lucidamente.

Provare per credere!

2) DIVIDI IL TUO DOLCE PREFERITO IN TANTE PICCOLE PORZIONI:

La vista di una torta intera sarà diversa dalla vista di una sola fettina. Se siamo abituati a tagliare fette su fette in un momento di noia, sarà difficile fermarci.

Allora ecco cosa possiamo provare a fare: dividiamo quel dolce in piccole porzioni (onestà….ho detto piccole) e chiudiamole magari nella pellicola, nella stagnola e anche in una bustina perché no! Dobbiamo rendere difficile la sua apertura, in modo che ci prenda un bel po’ di tempo, e ci porti in questo modo a pensarci più volte prima di prenderne un’altra fetta.

Non essere scettico….prova!

Magari il primo giorno scarterai ogni pezzetto come se da quella torta dipendesse la tua intera sopravvivenza, il secondo giorno non ne potrai più di scartare tutti quei pacchetti, il terzo giorno ti limiterai nell’azione di apertura e magari, dopo qualche settimana, sarai in grado di mangiarne solo un pezzetto!

3) NON COMPRARE CIÒ CHE TI FA CADERE IN TENTAZIONE:

Banale lo so, ma se ci riesci sei già un passo avanti. Non avere in casa la fonte delle nostre trasgressioni, le limiterà parecchio, ma….se posso darti un consiglio ulteriore, non comprarle proprio potrebbe accumularne la voglia e farti sfogare in un momento di debolezza rischiando di fare un danno maggiore tutto in una volta.

Allora cosa conviene fare?

Prendi qualcosa che ricordi quel dolce, ma in una versione più sana.

Divori gocciole pavesi davanti alla tua serie tv la sera?

Prova a comprare dei biscotti integrali. Poi con il tempo, prova a sgranocchiare cereali, infine, graduatamente, potrai tentare di eliminare questa abitudine.

Ma cercare di farlo di punto in bianco, potrebbe creare un cambiamento momentaneo ma non duraturo.

Ricordati sempre che il tuo scopo non deve essere quello di perdere chili in eccesso per un evento importante e poi riprenderli con gli interessi. Il tuo scopo deve essere quello di cambiare il tuo stile di vita, di mantenere il tuo peso nel tempo, negli anni.

4) MASTICA LENTAMENTE:

Ho già scritto un articolo su questo argomento, (per saperne di più clicca QUI) è molto interessante quello che succede al nostro corpo quando rallentiamo la masticazione.

Percepiamo prima il senso di sazietà, ingeriamo pezzi più piccoli di cibo alla volta aumentando la salivazione e favorendo la digestione, percepiamo maggiormente il gusto del cibo, gustandolo lentamente e sentendo prima il senso di appagamento da quel determinato alimento.

Che tu lo voglia o no, mangiando lentamente mangerai in quantità minore rispetto al solito.

E questo accade per la soddisfazione che deriva dall’ascolto di noi stessi nel momento in cui ci concentriamo realmente su ciò che stiamo mangiando.

Le persone sovrappeso pensano al cibo tutto il giorno, tranne quando si trovano davanti al piatto. Entra in gioco quel pilota automatico che ci porta dentro allo schema malato di cui siamo schiavi.

Ricordati sempre: se vuoi cambiare qualcosa, devi cambiare le tue azioni!

Non cambierà nulla se continuerai a fare esattamente come hai fatto fin ora!

I miracoli li creiamo noi stessi, in base alle nostre scelte quotidiane.

Prova a mettere in pratica questi 4 semplici trucchetti, e poi verifica.

Se cambi qualcosa….qualcosa cambierà!

#alimentazione #dieta #dolci #cibo #vogliadidolci #equilibrio