FITNESS E FALSI MITI: LA VERITA' DIETRO I LUOGHI COMUNI PIU' DIFFUSI!


Il mondo del fitness e dell'allenamento in generale, è pieno di luoghi comuni che condizionano continuamente le scelte di chi è alle prime armi e non.

Ci sono frasi che si tramandano da anni nelle palestre, portando le persone a combattere continuamente con il proprio corpo senza capire che cosa stiano sbagliando: andiamo a vedere quali sono i falsi miti più comuni, analizziamoli e cerchiamo di capire qual'è la verità nascosta!

1) "NON MI ALLENO DA MOLTO TEMPO, SICURAMENTE DEVO INIZIARE PIANO PIANO POCHE VOLTE A SETTIMANA!"

Questo è il primo falso mito che impedisce a chi non è allenato abbastanza, di proseguire in un programma, portandolo ad abbattersi già dopo poche sedute.

L'errore è questo: iniziando "piano piano" 2 volte a settimana, il corpo farà molta più fatica ad adattarsi ad un tipo di allenamento, e il cervello di conseguenza.

Immagina di voler iniziare a mangiare verdura quando non l'hai mai fatto: se comincerai ad inserirla 2 volte a settimana, il tuo corpo vivrà quei due giorni con il rifiuto per la verdura, in quanto non è mai stato abituato ad inserirla nella routine alimentare, come conseguenza, il dimagrimento sarà molto più lento e la resistenza mentale sarà massima; se invece la inserirai nella tua routine quotidiana, diventerà più velocemente un'abitudine, non dovrai mangiare solo verdura dalla mattina alla sera, ma inserirla gradatamente nei tuoi pasti, abituando la mente ad averla ogni giorno nella tua alimentazione.

Lo stesso avviene per l'allenamento, se vogliamo diventare persone più attive e ottenere risultati veri ed evidenti, dobbiamo renderci attivi ogni giorno, inserendo l'attività fisica nella nostra routine quotidiana finché non diventerà il nostro stile di vita: magari frequenteremo un corso 2/3 volte a settimana, ma poi nei giorni in cui non saremo in palestra, potremo svolgere per esempio un'attività aerobica a piacere, per compensare l'allenamento che stiamo facendo, potremo anche camminare più del solito per andare al lavoro, parcheggiando più lontano l'auto, ci sono svariati modi per rimanere attivi nei giorni in cui non siamo in palestra: se siamo ancora più diligenti potremo allenarci a casa, senza distruggerci, ma mantenendo i muscoli vivi attraverso esercizi di attivazione muscolare.

Insomma, muoviti ogni giorno fino a farlo diventare un'abitudine, e i risultati arriveranno!

2) "OGGI NON POSSO ALLENARMI PERCHE' SONO PIENO DI ACIDO LATTICO!"

Errore! L'acido lattico si elimina dal corpo dopo 60 minuti dalla fine dell'allenamento.

Per questo motivo è impossibile che il giorno successivo ti impedisca di allenarti: quello che senti sono i dolori muscolari post allenamento, definiti DOMS (Delayed On set Muscle Soreness), e vengono avvertiti da tutti, allenati o meno, perché appaiono in risposta a un cambio di allenamento o a nuovi esercizi che stimolano in maniera differente i muscoli.

Se ogni volta che sentiamo i DOMS ci fermiamo, ricominciamo da capo, rendendo l'adattamento muscolare molto più lento del previsto.

Il modo più veloce per eliminarli è proprio allenandoci di nuovo, svolgendo un corretto riscaldamento e una buona sessione di stretching alla fine. Sarebbe ideale alternare un giorno di allenamento più intenso, a un giorno di allenamento più leggero per recuperare in modo attivo.

3) "SE SOLLEVO TROPPI PESI MI GONFIO I MUSCOLI!"

Questo è forse uno dei falsi miti più comuni, ed è spesso un timore che hanno le donne.

Esistono differenze ormonali sostanziali tra uomini e donne: gli uomini sono facilitati alla crescita muscolare per la presenza maggiore di un ormone chiamato testosterone.

Questo ormone non è presente a sufficienza nella donna per permettere la stessa crescita muscolare, per questo motivo, eseguendo lo stesso allenamento, uomo e donna avranno due risposte fisiche molto diverse.

Sollevare pesi, o comunque lavorare con la resistenza alla forza di gravità sollevando il peso del proprio corpo, permette di aumentare la massa muscolare, la quale permetterà all'organismo di bruciare più facilmente i grassi innalzando il metabolismo.

Per arrivare a una crescita muscolare considerevole per una donna, sono spesso necessarie integrazioni alimentari e tanto impegno con programmi di allenamento mirati all'ipertrofia, motivo per cui, inserendo l'utilizzo dei pesi nella tua routine di allenamento, non diventerai un uomo, ma andrai a stimolare il tuo metabolismo anche ai fini di un dimagrimento.

Non temere i pesi, non credere ai luoghi comuni, un corretto allenamento ti permetterà di raggiungere grandi risultati!

4) "VOGLIO DIMAGRIRE SOLO LE GAMBE!"

Non esiste il dimagrimento localizzato.

Quando vogliamo dimagrire, dobbiamo agire su tutto il corpo, andando ad allenare tutti i distretti muscolari.

Il segreto è creare armonia nei nostri allenamenti, cioè sentir lavorare tanto le braccia quanto le gambe, e così per ogni parte del nostro corpo. Una volta che avremo attivato la stimolazione muscolare in modo equilibrato, sarà possibile TONIFICARE in modo localizzato i punti interessati.

Perciò, se vogliamo dimagrire dobbiamo innanzitutto mangiare bene, allenarci con programmi total body, in modo da iniziare ad aumentare la massa magra e perdere in modo graduale la massa grassa, e infine, potremo andare ad agire sulla tonificazione localizzata dedicandoci ai nostri punti più critici.

5) "PER DIMAGRIRE DEVO SUDARE IL PIU' POSSIBILE!"

Quando sudiamo non perdiamo grasso!

Quindi affermare che sudando dimagriamo, non è corretto. La sudorazione ci fa perdere liquidi e importanti sali minerali, che se non vengono assunti durante e dopo l'allenamento, con acqua o integratori, ci impediscono di lavorare per lungo tempo creando problemi a livello muscolare e di ossigenazione.

Quel chilo simbolico che perdiamo dopo un allenamento che comporta una grande sudorazione, è appunto un chilo di liquidi, che verrà ripreso non appena berremo di nuovo, quindi non possiamo basarci su di esso pensando di aver perso peso, ma ciò che ci farà dimagrire, è tutto il processo del programma di allenamento che staremo seguendo abbinato ad una corretta alimentazione.

Quello che succede durante la sudorazione è che, in seguito ad un aumento della temperatura corporea, l'organismo ha bisogno di eliminare i liquidi attraverso la pelle per poter raggiungere uno stato di equilibrio (Omeostasi) per permetterci di continuare ad allenarci.

Per questo motivo, utilizzare tute o panciere apposite per la sudorazione, non farà altro che peggiorare il nostro stato di salute rendendo più difficile continuare l'allenamento, in quanto non diamo modo al corpo di far evaporare il sudore.

Il sudore che rimane a contatto con la pelle sotto queste tute, va ad intossicare i muscoli facendoci percepire prima la sensazione di fatica.

Se decidiamo di utilizzare questo tipo di attrezzatura, dobbiamo essere consapevoli che sarà fondamentale bere moto più del previsto e tenersi controllati a livello di fiato e battito cardiaco, ma se, come consiglierei io, decidete di non utilizzarle, allora potrete lavorare per più tempo, bruciando quindi più calorie e permettendo al corpo di allenarsi nelle condizioni più naturali ed equilibrate possibili senza incorrere in rischi inutili.

Il corpo sa cosa deve fare per sopravvivere, e bloccare le reazioni fisiche che naturalmente metterebbe in atto per portarci a fine allenamento, potrebbe non essere la scelta migliore.

Fidiamoci di lui!

Molto spesso si tramandano luoghi comuni di questo tipo, e il modo migliore per non cadere in queste trappole è documentarsi e sperimentare!

Non credere a tutto quello che senti nello spogliatoio, cerca informazioni, chiedi a dei professionisti del settore, e soprattutto, testa ogni dubbio sul tuo corpo e osservane le reazioni.

La risposta migliore sei sempre tu, e più imparerai a conoscerti, più riuscirai a trovare la strada per raggiungere i tuoi risultati!

#allenamento #dimagrimento #muscoli #falsimiti #palestra #programmaallenamento #fitness #tonificazione